ottobre 03, 2007

Vizio e virtù


olio su tela 70 x 100

6 commenti:

ILARIA ha detto...

Ciao Roberto..come ti vanno le cose? Vedo che continui a far tanto e sempre meglio..sono contenta ed entusiasta di ciò che riesci a trasmettere agli altri attraverso la pittura...
Qui a Venezia, ho visto, che non c'è tanto spazio per i giovani talenti e molti dei miei colleghi della biennale, che fraquentano l'accademia, pensano di trasferirsi all'esterno una volta conclusi gli studi..Ciò è molto triste..
Quindi non fermarti..continua a risplendere perchè la tua luce possa essere un aspicio per chi non ce la fa....
Un abbraccio Ilaria

ROBERTO FERRI ha detto...

Ciao Ila, che piacere risentirti, si infatti è molto triste come situazione, ma alla fine credo che la perseveranza e il credere fortemente in quello che fai, alla fine paga.
Spero di riuscire sempre ad emozionare con le mie opere...
Un forte abbraccio e a presto

RF

pringin ha detto...

Oggi tra l'altro sono ripassata dove esponi con una mia amica che ha preso un tuo disegno per la madre...(dato che studio architettura sono sempre li nei paraggi). Già mi sono dilungata troppo, complimenti ancora, tornerò spesso a vedere se c'è qualcosa di nuovo...

Valentina

pringin ha detto...

Passo spesso a via Ripetta dove sono esposte alcune tue opere...e la voglia di averne uno è sempre tantissima... però ho solo 19 anni, e fortunatamente per te sei molto quotato così io non posso averti!! Ci metti l'anima, sono stupendi, mi viene da dire "surrealismo d'accademia".
Oggi tra l'altro sono ripassata dove esponi con una mia amica che ha preso un tuo disegno per la madre...(dato che studio architettura sono sempre li nei paraggi). Già mi sono dilungata troppo, complimenti ancora, tornerò spesso a vedere se c'è qualcosa di nuovo...

duilio ha detto...

Roberto complimenti.
Adoro il livello tecnico che hai raggiunto(veramente michelangiolesco)e sono innamorato dei tuoi disegni che trovo eleganti.
Pero non ti posso nascondere che,per quanto riguarda le tele,trovo i soggetti pesanti lugubri,ineleganti e anche un pochino chic.Tanta tecnica(in sè dal forte potere celebrativo)non dovrebbe forse essere dedita ad un "concept" altrettanto squisito.Non rischi cosi di celebrare il torbido e non ciò che e degno di essere trattatto dalle tue sapienti mani

angel ha detto...

non sono propriamente una esperta nel arte della pittura. Devo dire solo che mi piace moltissimo quello che vedo e che rimette sempre a quello che abbiamo di buono e anche di cattivo. Le figure sono como angeli e demoni allo stesso tempo. per me é forte e tu bravissimo.
Complimenti
angel